Categoria: Newsfeed

MJESTATE DONA 300.000 DOLLARI

michaelmania2019#

In prima linea nell’affrontare questa inaspettata emergenza sanitaria, anche l’Estate di Michael Jackson dona, a nome delle numerose azioni fatte dal re del pop durante tutta la sua carriera, una cifra importante a tre organizzazioni americane: Broadway Cares, Three Square Food Bank e MusicCares. Ognuna di esse riceverà 100.000 dollari per portare avanti azioni di supporto ed aiuto in questo delicato momento di crisi.

“Questo virus sta colpendo al cuore delle comunità che ci circondano” riferiscono John Branca e John McClain, esecutori dell’Estate di Michael Jackson. “Abbiamo appena saputo della prematura scomparsa del leggendario Manu Dibango (influenza di spicco nella realizzazione della hit Wanna Be Startin’ Something). Molti altri performers e operatori musicali di Broadway stanno poco bene o si trovano a dover affrontare un periodo senza lavoro e un futuro incerto.

Las Vegas, una città che ha sempre riservato un’accoglienza straordinaria a Michael Jackson, ora si ritrova ferma lasciando migliaia di persone senza lavoro e le loro famiglie senza entrate. L’attenzione e lo spirito di Michael, la sua generosità e il suo aiuto agli altri sono stati per tutta la sua vita un esempio per tutti, queste donazioni sono ispirate a lui e da lui.”

A New York, l’Estate del cantante ha risposto ad una chiamata di più di 20 produttori del posto che sono riusciti a raccogliere oltre un milione di dollari di donazioni riuscendo a dare una grossa mano all’instancabile lavoro della Broadway Cares. Michael amava assistere agli spettacoli di Broadway e l’Estate, insieme al suo partner, la Lia Vollack Productions, porterà il musical MJ The Musical tra non molti mesi.

“Ogni giorno che passa e che i teatri rimangono chiusi e fermi, l’intrattenimento e tutti gli artisti e i professionisti del settore sono costretti a nuove e inaspettate sfide senza precedenti” riferisce Tom Viola, direttore esecutibo del Broadway Cares. “Questa incredibile donazione da parte dell’Estate di Michael Jackson aiuterà sicuramente tutti, onstage, backstage e chi lavora dietro le quinte riuscendo a garantire cure mediche, supporto finanziario di emergenza per le famiglie e un aiuto concreto in questo periodo di crisi.”

A Las Vegas, la donazione dell’Estate permetterà di fornire 300.000 pasti ai più bisognosi garantendo l’aiuto già importante della Three Square Food Bank, la più importante organizzazione foodbank del Nevada. Attraverso MusicCares invece, l’Estate supporterà invece i musicisti con i quali Michael Jackson ha lavorato negli anni in un periodo nel quale l’industria sta affrontando una sfida ad ogni livello a causa del corona virus.

Fonte: https://variety.com/2020/biz/news/michael-jackson-estate-donates-coronavirus-relief-broadway-1203544172/?fbclid=IwAR2ywQpKFCkbvJLozWAprWy-WDTmv9BH0n5VW-ZBzcwst-PkVEns9hwMXlA

BMI E MJESTATE RINNOVANO ACCORDO

michaelmania2019#

Broadcast Music, Inc. (BMI) (Broadcast Music Inc.) e l’Estate di Michael Jackson hanno annunciato oggi di aver siglato il rinnovo del loro accordo. BMI continuerà a rappresentare i diritti di esecuzione dell’intero catalogo di canzoni di Michael Jackson.

Questo nuovo accordo continua una relazione ininterrotta di ormai 41 anni tra il re del pop e l’organizzazione dei diritti di esibizione, iniziata nel 1979 quando Michael Jackson firmò per la prima volta con BMI. L’Estate del cantante e BMI avevano rinnovato l’ultima volta il loro accordo nel 2014.

“Michael ha firmato per la prima volta con BMI nella fase nascente della sua carriera da solista e BMI non ha mai vacillato nel suo impegno per il suo straordinario talento. Si tratta di un accordo significativo, commisurato alla solida crescita dell’interesse per la sua musica e al suo costante contributo alla cultura “, ha dichiarato John Branca e John McClain, co-esecutori dell’Estate di Michael Jackson.

Source: https://www.broadwayworld.com/bwwmusic/article/Michael-Jackson-Estate-Inks-BMI-Deal-20200121?fbclid=IwAR0sPwfgbAb4EQ-3bsW7mdjWnJ89kZxeH0UD30tMCmMvHnyFI2lxdwGcrIA

MJ THE MUSICAL PRESALE

michaelmania2019#

UPDATE 14 GENNAIO – PREVENDITE MJTHEMUSICAL AL VIA

Stanno per iniziare le prevendite… usa il codice MJFAN3 per avere un accesso anticipato alle date e alla possibilità di prenotare il tuo pacchetto ticket o VIP seguendo il link sotto.


PRESALE: https://michaeljackson.us12.list-manage.com/track/click?u=b10cd0eb926d3e80232b5aeef&id=e6bedce972&e=0e2ff505f8

Presale tickets coming… Dal prossimo 14 Gennaio per chi si sarà registrato sul sito mjthemusical.com ci sarà la possibilità di procedere con l’acquisto in anteprima dei biglietti del nuovo musical dedicato a Michael Jackson.

In vendita a partire dal 15 Gennaio, già dalla sera del 13 saremo in grado di darvi lo speciale link d’accesso. Stay tuned. Intanto se volete proporvi come impersonator del cantante, si sta cercando (anche inviando un proprio video) nelle principali città degli Stati Uniti.

Si sa mai di entrare nel cast di MJTHEMUSICAL. Buona fortuna!

Corte D’Appello applica nuova legge in California

michaelmania2019#

Era nell’aria da qualche tempo… Le leggi Californiane a partire dal primo gennaio 2020, estendono le tutele per le presunte vittime di reati di abusi/pedofilia fino al compimento del 40esimo anno di età.

In seguito a questa nuova normativa la Corte d’Appello, alla quale avevano fatto riferimento i legali di Robson e Safechuck, concede il diritto di esporre di fronte ad una giuria il loro caso (ed eventuali prove).

In base alla sentenza (che rimanda ad un eventuale nuova causa e non entra nel merito dei procedimenti finora stralciati), i due potranno citare in giudizio l’Estate del cantante ed eventuali dipendenti di Jackson che, secondo l’accusa, avrebbero di fatto favorito i comportamenti del cantante.

L’Estate di Jackson nel frattempo ha rilasciato un breve statement a TMZ:

“La Corte d’Appello NON ha riaperto le cause legali di Mr. Robson e Mr. Safechuck contro l’Estate di Michael Jackson. Entrambe queste cause sono state archiviate nel 2016. I due poi assurdamente affermano che i dipendenti di Michael siano in qualche modo responsabili di abusi sessuali che non sono mai avvenuti.”

Alla luce dei fatti di questi giorni, è quindi probabile che si tornerà a parlare dei fatti di Leaving Neverland anche nel 2020.

Articolo originale: https://www.tmz.com/2020/01/03/michael-jacksons-accusers-allowed-to-sue-for-sexual-abuse/?fbclid=IwAR0P1nVcmxtq30-x8NtwZSNXBTd4M3EowMQkxbt5vgOa-mxKx74CLk_7MOk

DISNEY E MJESTATE SI ACCORDANO

michaelmania2019#

Disney e l’Estate di Michael Jackson hanno raggiunto un accordo in una vicenda che li vedeva contrapposti dalla messa in onda del documentario “The Last Days Of Michael Jackson” sull’emittente ABC lo scorso maggio 2018. Durante la messa in onda venivano presentati spezzoni da “This Is It” nonchè altri lavori della popstar quali estratti da “Thriller” e “Black Or White”.

Subito dopo il documentario di due ore, era apparso chiaro che la Disney, sempre attenta e ligia nel far rispettare i propri diritti di copyright rispetto a terzi, fosse incappata in una palese violazione del copyright dell’Estate di Michael Jackson in merito ad alcuni contenuti riconducibili al re del pop usati senza nessuna autorizzazione e fuori da quello che potesse essere definito “fair use”.

Ne era seguita una citazione emittenteuna richiesta di risarcimento da parte degli avvocati di Jackson.

La vicenda ora può dirsi conclusa. Le parti hanno raggiunto un accordo che l’avvocato Howard Weitzman ha definito “amichevole”. E ovviamente, segreto.

Source: https://www.hollywoodreporter.com/thr-esq/disney-settles-michael-jackson-estates-suit-abcs-last-days-special-1264061?fbclid=IwAR0YcQfNk_N6sB2RFfvqONdpd76qSaJz45WSUOUuXuh6VO7KGuLgpPS86pE

KINGSART EXIBITION IN GIAPPONE

michaelmania2019#

KINGSART EXIBITION IN GIAPPONE (15/27 DICEMBRE)

Michael Jackson è conosciuto in tutto il mondo per la sua musica, ma per tutta la sua vita, il “Re del Pop” è stato guidato anche da un’altra passione: i suoi quadri.

A partire dal 15 dicembre, potrete ammirare le repliche di alcune delle sue opere in una mostra nella galleria Kashiyama Daikanyama di Shibuya.

“Kingsart Exhibition” sarà la prima installazione di questo tipo al mondo a presentare le opere del musicista scomparso (per lo più autoritratti e dipinti incentrati sulla carriera musicale di Jackson) dalla fine degli anni Ottanta al 2002. La possibilità di vedere le opere termina il 27 dicembre.

Il progetto parte dall’idea originale del pittore Brett Livingstone di raccogliere i lavori di Michael Jackson in un libro, cosa poi avvenuta, non senza polemiche, nel lontano 2015 attraverso una casa editrice svizzera.

Oggi, parte di quei lavori, che abbiamo ammirato su carta, viene riprodotta per questa esibizione insieme a tutta una serie di gadgets collegati all’evento.


https://www.kashiyamadaikanyama.com/
Source: https://www.tokyoweekender.com/2019/12/king-pops-kingsart-coming-shibuya/

FOR THE LOVE OF A GLOVE IN SCENA A GENNAIO

michaelmania2019#

FOR THE LOVE OF A GLOVE – COMMEDIA MUSICALE

Arriva al “Center for Inquiry West” di Los Angeles, a partire dal prossimo 25 Gennaio 2020 e fino ai primi di marzo, lo spettacolo che il comunicato riferisce prodotto da Johnny Deep e la sua “Infinitum Nihil” (Notizia al momento che pare smentita).

“For The Love Of A Glove” è una fiaba musicale non autorizzata ispirata alla vita del re del pop e narrata dal “suo guanto”.

[…] “PER L’AMORE DI UN GUANTO adotta un approccio offensivo alla storia della vita di Michael Jackson. Usando il guanto di Michael come narratore della commedia, lo spettacolo è un nuovo sguardo revisionista sulle strane forze che hanno modellato Jackson e gli scandali che lo hanno tormentato.

Ri-raccontando i veri eventi della vita attraverso la prospettiva di un guanto, che è anche un alieno di talento musicale che cerca di impadronirsi dell’umanità, lo spettacolo è comico ed intriso di spirito Motown.” […]

Sito: https://www.fortheloveofaglove.com

Original Source: https://www.broadwayworld.com/los-angeles/article/Julien-Nitzberg-Announces-His-New-Musical-FOR-THE-LOVE-OF-A-GLOVE-An-Unauthorized-Musical-Fable-About-The-Life-Of-Michael-Jackson-As-Told-By-His-Glove-20191126?fbclid=IwAR1le9JjfFn-zYEevBscKzUfkCeuulDl-GcZLtcE9QHtwrYI9dW41CgnZXo

MICHAEL JACKSON: IL FILM

michaelmania2019#

IN LAVORAZIONE IL DOCUMENTARIO CHE TUTTI I FAN ASPETTANO
– Segui il nostro canale #telegramhttps://t.me/michaelmania
– #soundcloudhttps://bit.ly/2KKz2No #Spotifyhttps://spoti.fi/2PpPOjT
– Il Forum ufficiale: https://michaelmaniaforum.com
– Lo shop online: https://mjjcenter.com

Graham King, produttore del fortunato documentario “Bohemian Rhapsody” dedicato a Freddie Mercury e ai Queen ha appena strappato un accordo con l’Estate di Michael Jackson per i diritti di utilizzo della storia e delle canzoni del re del pop. Lo scopo la produzione di un nuovo film basato, questa volta, sul nostro idolo.

Al momento non si conoscono dettagli sullo studio che affiancherà la produzione ne chi ne sarà il distributore a livello mondiale. L’unica cosa certa è che, così come per il precedente “Bohemian Rhapsody”, a Graham King spetterà un lavoro che i fan di tutto il mondo attendono da tempo.

Il produttore si affiderà al tre volte nominato agli Oscar, John Logan. More news to come…

Fonte: https://variety.com/2019/film/news/michael-jackson-music-biopic-in-the-works-from-bohemian-rhapsody-producer-1203413480/?fbclid=IwAR1WvcARSPM71av-0fiPL6PUdaJQbpYeNm6oRbkLXl9Ypj5B5Po21nEO5u4

Corte Appello California congela archiviazione Robson e Safechuck

michaelmania2019#

MJESTATE Vs WADE ROBSON E JAMES SAFECHUCK
– Segui il nostro canale #telegram: https://t.me/michaelmania– #soundcloud: https://bit.ly/2KKz2No #Spotify: https://spoti.fi/2PpPOjT– Il Forum ufficiale: https://michaelmaniaforum.com– Lo shop online: https://mjjcenter.com


Da un lato il procedimento contro HBO, dall’altro la disputa (ancora in corso) con Wade Robson e James Safechuck. Quest’ultimo lawsuit potrebbe sbloccarsi in settimana dopo che i due accusatori avevano fatto appello alla decisione del giudice che di fatto aveva (nel 2017) archiviato le loro richieste in particolar modo per i tempi nei quali erano state presentate.


Appellandosi ad una nuova legge della California (che concede più tempo alle presunte vittime di abusi per presentare denuncia) i due potrebbero rientrare nei termini e portare davanti ad un giudice il procedimento.


La Corte d’Appello della California avrebbe parzialmente accolto la richiesta e congelato l’archiviazione in attesa di ri-sentire le parti in causa. Solo allora, sentite le argomentazioni di accusa e difesa, si prenderà una decisione definitiva in merito.

Non è escluso che i giudici possano semplicemente tornare sui loro passi e chiudere così la faccenda. In caso contrario si potrebbe aprire uno scenario processuale finora evitato.


Fonte: https://www.tmz.com/2019/11/18/michael-jackson-accusers-wade-robson-james-safechuck-new-trials-appeal/?fbclid=IwAR03CgytFKdaiaptoR4nPcmCFTknMCddfKvXo70fn_w_xUeuRL_ZskKmORU

Image by Holger Grybsch from Pixabay

MJEstate Vs HBO – Giudice concede pausa in attesa parere Nono Circuito.

michaelmania2019#

LOS ANGELES (CN) – Un giudice federale ha concesso giovedì alla rete di intrattenimento HBO di sospendere il procedimento arbitrale con l’Estate di Michael Jackson sul documentario “Leaving Neverland” in attesa dell’appello di HBO al Nono Circuito.

Il documentario rende pubbliche le dichiarazioni di due uomini, Wade Robson e James Safechuck, che affermano di essere stati vittime di abusi sessuali da parte di Jackson per diversi anni quando erano bambini e frequentavano il ranch del cantante. L’Estate di Jackson ha fatto causa all’emittente americana HBO per $ 100 milioni di dollari in danni e intende forzare l’arbitrato affermando che il documentario, palesemente “unilaterale” avrebbe violato una clausola di non denigrazione di un vecchio accordo del 1992 tra le parti.

La rete, dal suo punto di vista, ha definito l’accordo di 27 anni fa non valido in tribunale e si è attivata per far archiviare il caso in base allo statuto anti-SLAPP della California, che protegge da denunce, se non vi sia merito, che impediscano il diritto di parola.

In una sentenza dello scorso settembre, il giudice distrettuale americano George Wu aveva negato la richiesta avanzata dall’HBO e aveva inviato la questione all’arbitrato. Subito dopo l’emittente aveva avviato le procedure per cercare di mantenere in stand by la sentenza in attesa del pronunciamento del Nono Circuito chiamato a verificare se un eventuale arbitrato possa o meno danneggiare il loro diritto di libera espressione.

Durante l’ennesima udienza presso il tribunale federale di Los Angeles, il giudice Wu ha quindi concesso ad HBO una pausa e ha auspicando che il Nono Circuito possa far chiarezza in merito alla questione sul Primo Emendamento. Di fatto la cosa non viene trattata come un semplice contratto, ma come qualcosa il cui giudizio possa incidere sulla libertà di espressione.

Per i legali dell’Estate, il tentativo di HBO non sarebbe che l’ennesimo per riuscire a sottrarsi al giudizio per violazione contrattuale e rispondere davanti ad una giuria del proprio comportamento. La questione quindi, è destinata a far parlare di se ancora per molto tempo.

Source: https://www.courthousenews.com/judge-pauses-arbitration-in-neverland-spat-pending-9th-circuit-review/?fbclid=IwAR2RYmUwlAkYVYNePlaHGBCzL4m2WLuMo0F_emzyKxXtW-_855OwZVfnq-o