MJ ESTATE RICAVI PER 1.7 MILIARDI DI DOLLARI

MJESTATE HA INCASSATO OLTRE 1,7 MILIARDI
DI DOLLARI DAL 2009 A FINE 2018!

Michael se ne è andato 10 anni fa, ma il business dietro al re del pop non si è mai fermato ed è in continua crescita con ricavi per oltre 1,7 miliardi di dollari ad inizio 2019.

La scioccante rivelazione arriva dai documenti depositati nel tribunale della Contea di Los Angeles dall’Estate del cantante. Secondo questi documneti ottenuti da “The Blast”, gli esecutori e gli avvocati dell’Estate avrebbero ricostruito il brand Jackson e stabilizzato le sue finanze per anni.

“Con l’aiuto e l’assistenza dei loro consiglieri, gli esecutori hanno con successo riscostruito e migliorato l’immagine di Michael Jackson nel mondo, reso solido l’MJJ business come una realtà significativa dell’industria dell’entertainment entrando in affari e continuando a produrre accordi senza precedenti che hanno prodotto e produrranno in futuro significativi ricavi per la sua Estate” si legge tra le pagine.

I nuovi accordi includono il clamoroso successo degli spettacoli del Cirque Du Soleil a Las Vegas. Ma ancora più importante è quello che il team di Michael Jackson ha riferito al tribunale:

“Al 31 dicembre 2018, l’Estate ha generato ricavi per oltre 1,7 miliardi di dollari”.

E, ovviamente, l’Estate ha continuato a generare guadagni durante i primi sette mesi del 2019. E’ un vero miracolo, considerando quello che gli esecutori e i legali si sono trovati di fronte al momento della prematura scomparsa del cantante. “Tra le altre cose, al momento della morte, gli assets più significativi di Jackson producevano oltre 500 milioni di debiti, molti in stato di insolvenza (il mutuo e le utenze della proprietà di Havenhurst rimasero in sospeso per mesi)” viene ricordato negli atti depositati.

Michael, venne a mancare il 25 giugno 2009, lasciando la sua fortuna ai suoi tre figli, Prince, Paris e Blanket. Sua madre Katherine risultò beneficiaria del sui beni mobili e immobili. La contabilità rivela inoltre come l’Estate si sia occupata dei figli di Michael e di tutti i loro bisogni in concomitanza con gli assets ancora di proprietà della famiglia Jackson. Affitti, lezioni al college e tutte le normali spese di ogni giorno coperte dalla contabilità.

Alcuni dei maggiori business dell’Estate di Michael Jackson sono state le sue importanti partecipazioni nel business musicale. “Nel 2013, l’Estate ha venduto i suoi interessi in EMI per una cifra pari a 287,5 milioni di dollari, con un ritorno del 5000% rispetto all’investimento iniziale”.

L’Estate mantiene ancora la proprietà di Mijac Music (I diritti di pubblicazione di tutte le canzoni scritte da Michael Jacskon e di alcuni altre iconiche canzoni comprate da lui, incluse hit di Ray Charles, “What’d I Say, I Got A Woman”, di Elvis Presley “Mystery Train”, Crying In The Chapel” cosi come “Dance To The Music” ed “Everyday People”, senza contare il resto del catalogo di Sly and The Family Stone”. Ovviamente questo include anche tutti i master delle registrazioni di Michael Jackson.

Al momento della scomparsa, Michael aveva anche diverse proprietà, varie Rolls Royces e tonnellate di memorabilia.

Non c’è dubbio che Howard Weitzman, John Branca, John McClain e l’avvocato Bryan J. Freedman abbiano dalla loro parte i numeri da copogiro generati in 10 anni. Una scommessa vinta e un business destinato ancora a crescere.

Source: https://www.yahoo.com/entertainment/michael-jacksons-estate-made-1-144956440.html?.tsrc=fauxdal

Please follow and like us:
RSS
Facebook
Twitter
YouTube
Instagram